logo
fondazione_sasso_corbaro_web2

Editoria

Rivista per le Medical Humanities

La rivista per le Medical Humanities, edita dalla Fondazione Sasso Corbaro in collaborazione con l’Ente Ospedaliero Cantonale, è il risultato di un lungo itinerario di studio attorno alle scienze umane e alla cura nelle sue più svariate forme. Dopo quindici anni di attività e 50 numeri cartacei pubblicati, la rivista cambia forma: a dicembre 2022 nasce la nuova piattaforma online Sentieri nelle Medical Humanities, uno spazio dinamico e vivace, che conduce il lettore alla scoperta dei temi più attuali nel campo delle Medical Humanities e dell’etica clinica. In parallelo vede la luce una nuova serie cartacea, i Quaderni delle Medical Humanities: in una veste rivisitata, agile e contemporanea, i quaderni si dedicano a sondare “le parole della cura”, approfondendo il significato di tutti quei termini che ruotano attorno alla cultura della cura. La Rivista per le Medical Humanities diventa, così, il risultato di un dialogo inter-temporale tra l’Archivio, i Sentieri e i Quaderni delle Medical Humanities.

 

 

Sentieri nelle Medical Humanities

Grazie alla collaborazione con autrici e autori provenienti da settori diversi, il nuovo portale Sentieri nelle Medical Humanities propone ai lettori una collezione di articoli interdisciplinari inerenti alle Medical Humanities e all’etica clinica. Proposito dei Sentieri è approfondire queste tematiche attraverso prospettive complementari: accanto a contenuti legati all’attualità, che desiderano porsi come ideale osservatorio su quanto avviene nel Mondo in relazione a questi temi, trovano posto testi che vogliono dare voce alle istituzioni che nella Svizzera italiana si occupano in prima persona di questi argomenti (fra queste: EOC, USI, OSC, ADICASI, SUPSI). In parallelo, articoli dedicati a focus tematici specifici, presentazioni di casi clinici e interviste a personalità di spicco della scena sanitaria e culturale internazionale arricchiscono il panorama dei contenuti a disposizione del lettore – un lettore che, come è da sempre caratteristica della rivista per le Medical Humanities, non è relegato al ruolo di fruitore passivo, ma è invitato a porsi come interlocutore attivo dei contenuti proposti, in una dinamica di interazione fra portale e utenti, fra redazione e lettori, che sta alla base dell’esperienza che i Sentieri desiderano offrire.

Attraverso un’impostazione che privilegia la dimensione di novità, ponendo i contributi più recenti sempre in primo piano, il nuovo portale si articola infatti attorno a un sistema di tag che permette all’utente di costruirsi un percorso di lettura selettivo, per tematiche o aree d’interesse, senza precludergli, al contempo, la possibilità di una fruizione trasversale, che lo conduca, come le tappe lungo un sentiero, da un tema all’altro, da un argomento al successivo. Un approccio duplice, che si riconosce nella natura stessa dei Sentieri nelle Medical Humanities: un progetto che desidera delineare una serie di percorsi, di itinerari, di possibili vie nel microcosmo delle Medical Humanities e dell’etica clinica, senza togliere ai lettori la possibilità di perdersi, di cambiare direzione, di tracciare sentieri nuovi.

 

 

Quaderni delle Medical Humanities


Lungo questi sentieri i lettori possono portare con sé alcuni quaderni, che approfondiscono alcune parole-guida legate alle Medical Humanities e all’Etica Clinica. I Quaderni delle Medical Humanities nascono con l’intento di instaurare un dialogo tra cartaceo, lettore e online, così da svelare riflessioni dinamiche radicate e proiettate nell’esistenza della persona che legge; in linea con la natura delle Medical Humanities, che vivono accanto al letto di chi soffre e non solo nel mondo delle idee. I Quaderni si strutturano attorno a un’introduzione, un approfondimento, un’intervista e due sezioni pensate per allargare i confini della rivista: alcuni contenuti sono dedicati a prendersi cura dei curanti, altri sono un occhio narrativo sull’arte, spesso forma e sostanza di Medical Humanities.

Ogni numero si chiude con alcune pagine bianche, pensate per lasciare spazio al pensiero del lettore: uno spazio fisico, ma anche mentale, una radura a cui il lettore giunge dopo essersi incamminato lungo Sentieri inesplorati. La nostra speranza è che questo luogo sia un approdo per il lettore, da cui ripartire per inoltrarsi in nuovi percorsi e a cui sempre ritornare dopo il faticoso cammino.

Distribuzione e abbonamenti
Edizioni Casagrande, c.p. 1291, 6501 Bellinzona
+41 91 820 01 01 | segretariato@casagrande-online.ch | www.edizionicasagrande.com

Collana Corbaro

La Fondazione è all’origine della “Collana Corbaro” nata con le Edizioni Alice di Comano (Svizzera), in cui sono stati raccolti, dal 1991 al 2004, testi inerenti ai temi della cura, dell’umanesimo e dell’etica clinica.

Dopo alcuni anni di pausa, nel 2019 la Collana Corbaro ritorna in vita grazie alla collaborazione con le Edizioni Casagrande, che pubblicheranno regolarmente, negli anni a venire, i volumi curati dalla Fondazione.

I volumi della Collana sono consultabili presso la biblioteca della Fondazione e possono essere acquistati (si prega di telefonare al numero +41 91 811 14 25 o di scrivere a fondazione@sasso-corbaro.ch per prendere un appuntamento).

Edizioni Casagrande

  • kmk,lm
    Ornella Manzocchi
    È nata una primula

    Percorso epistemologico tra teoria e prassi della relazione di aiuto

    «Rivolto in prima battuta agli operatori della “cura di relazione”, questo testo costituisce per tutti una preziosa esperienza di conoscenza di se e degli altri. L’impianto storico, teorico e metodologico, sostenuto da forti referenti bibliografici, costituisce una base sicura per chi voglia orientarsi nel frastagliato arcipelago delle relazioni umane. In partico- lare, nella fase culturale che stiamo vivendo risulta essenziale affiancare al predominio delle neuroscienze una prospettiva storica e una visione umanistica, quali il saggio propone. Dopo una lettura complessiva la sua geografia, mai prescrittiva, si presta a essere utilizzata come strumento di consultazione scegliendo di volta in volta il percorso da seguire e gli strumenti da adottare in base al caso clinico che si sta affrontando, al proprio orientamento culturale e al personale atteggiamento affettivo, tenendo conto che i pensieri sono sempre colorati dalle emozioni corrispondenti».

    dall’introduzione di Silvia Vegetti Finzi

    Ornella Manzocchi, psicoterapeuta, già docente presso il dipartimento di Scienze aziendali e sociali della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (Supsi); già docente e corresponsabile della forma- zione in Arteterapia presso la fondazione Istituto Ricerche di Gruppo di Lugano; membro fondatore dell’Associazione di psicologia generativa della Svizzera italiana; collaboratrice della Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities.

Edizioni Alice

  • img1
    Manzocchi, Ornella
    Pubblicazione 5

    Percorso epistemologico tra teoria e prassi della relazione di aiuto.
    Edizioni Casagrande, Collana «Corbaro», Bellinzona, 2019

    Ihilis audaectasim cum quibus mo de mi, cone por a ne quat et harum niminciis autes alibusa volenie nistrum et volesequas custo bearcil milestia pori rem eos dolorrum rem il incto odipsum ex escias nus dolorehenit laborro doluptate preris exerci consed quist, officia ssitios dollo omnimod igenesequam, od qui doluptio officientest dolorro cumquae non rectatur?
    Sed quideriste dolupta dit maximet eum quam corepeliquas audaernat plandenda qui nonsere res conem hicae coreperum fugia secae ad ex excerum intis ducid que nimporempero te nus nam nonsequae cus et lantur sae num la volupiti nobist porersp edipide llorrovide cumqui testrum faciet eum eum dolor ate ditiae vit, oditinis ent fugias pre re in conserum simendendae cum quam is acestorror reperchitis quae di disin pa cuptate quodist que dolores cipisquos dollut accatur a volora desedignis enis int restotam, sus reperiam, sape none voluptatest, si bladitio duntemporit venis voles parumqui occab imaximodi anda in cum rehenis torendit quaes aut is eum reperio nsedita

  • img1
    Manzocchi, Ornella
    Pubblicazione 4

    Percorso epistemologico tra teoria e prassi della relazione di aiuto.
    Edizioni Casagrande, Collana «Corbaro», Bellinzona, 2019

    Ihilis audaectasim cum quibus mo de mi, cone por a ne quat et harum niminciis autes alibusa volenie nistrum et volesequas custo bearcil milestia pori rem eos dolorrum rem il incto odipsum ex escias nus dolorehenit laborro doluptate preris exerci consed quist, officia ssitios dollo omnimod igenesequam, od qui doluptio officientest dolorro cumquae non rectatur?
    Sed quideriste dolupta dit maximet eum quam corepeliquas audaernat plandenda qui nonsere res conem hicae coreperum fugia secae ad ex excerum intis ducid que nimporempero te nus nam nonsequae cus et lantur sae num la volupiti nobist porersp edipide llorrovide cumqui testrum faciet eum eum dolor ate ditiae vit, oditinis ent fugias pre re in conserum simendendae cum quam is acestorror reperchitis quae di disin pa cuptate quodist que dolores cipisquos dollut accatur a volora desedignis enis int restotam, sus reperiam, sape none voluptatest, si bladitio duntemporit venis voles parumqui occab imaximodi anda in cum rehenis torendit quaes aut is eum reperio nsedita

  • img1
    Manzocchi, Ornella
    Pubblicazione 3

    Percorso epistemologico tra teoria e prassi della relazione di aiuto.
    Edizioni Casagrande, Collana «Corbaro», Bellinzona, 2019

    Ihilis audaectasim cum quibus mo de mi, cone por a ne quat et harum niminciis autes alibusa volenie nistrum et volesequas custo bearcil milestia pori rem eos dolorrum rem il incto odipsum ex escias nus dolorehenit laborro doluptate preris exerci consed quist, officia ssitios dollo omnimod igenesequam, od qui doluptio officientest dolorro cumquae non rectatur?
    Sed quideriste dolupta dit maximet eum quam corepeliquas audaernat plandenda qui nonsere res conem hicae coreperum fugia secae ad ex excerum intis ducid que nimporempero te nus nam nonsequae cus et lantur sae num la volupiti nobist porersp edipide llorrovide cumqui testrum faciet eum eum dolor ate ditiae vit, oditinis ent fugias pre re in conserum simendendae cum quam is acestorror reperchitis quae di disin pa cuptate quodist que dolores cipisquos dollut accatur a volora desedignis enis int restotam, sus reperiam, sape none voluptatest, si bladitio duntemporit venis voles parumqui occab imaximodi anda in cum rehenis torendit quaes aut is eum reperio nsedita

Edizioni Alice

La scena dell’urgenza

Barbara  Dell’Acqua, Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 2004

Donazioni e trapianti d’organo. I trapianti dai vivi

A cura di Roberto Malacrida, Sebastiano Martinoli, Gilbert Thiel, Roberta Wullschleger Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1999

Donazioni e trapianti d’organo. Gli xenotrapianti 

A cura di Roberto Malacrida, Sebastiano Martinoli, Roberta Wullschleger Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1998

Donazioni e trapianti d’organo. Visioni filosofiche, etiche e religiose

A cura di Roberto Malacrida, Sebastiano Martinoli, Roberta Wullschleger Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1997

L’alimentazione artificiale tra desideri biologici e limitazione della natura 

A cura di Marcel Bogen, Roberto Malacrida e Sebastiano Martinoli Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1996

L’interdisciplinare e i processi di cura I Seminari dell’Istituto di ricerca clinica Sasso Corbaro.

A cura di Graziano Martignoni e Fabio Merlini Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1994

Etica e trapianti

A cura di Alberto Bondolfi, Roberto Malacrida, Adrien Rohner Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1993

Alberto Bondolfi, Primum non nocere. 

Studi di etica biomedica Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1992

Alberto Bondolfi, Primum non nocere. 

Studi di etica biomedica Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1992

Verso una società indolore? Le aporie del dolore contemporaneo

A cura di Roberto Malacrida, Graziano Martignoni e Franco Zambelloni Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1992

La stagione degli addii. Orizzonti e sfide delle cure palliative 

 A cura di Roberto Malacrida e Graziano Martignoni Edizioni Alice, Collana «Corbaro», Comano, 1991

ERRORE: Compila i campi obbligatori!