Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Conferenza
Aula Multimediale
Liceo
Bellinzona

5 dicembre 2019
18.00

Gioconda e/o Monna Lisa
Gioconda e/o Monna Lisa

Conferenza di Sara Taglialagamba (Paris 1 – École Pratique des Hautes Études) e Arnoldo Poma (giurista e ricercatore)

Conferenza di Sara Taglialagamba (Paris 1 – École Pratique des Hautes Études) e Arnoldo Poma (giurista e ricercatore)

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Conferenza
Aula Multimediale
Liceo
Bellinzona

29 novembre 2019
18.00

L’enigma Petrarca
L’enigma Petrarca

Conferenza di Edoardo Fumagalli (Università di Friburgo)

Conferenza di Edoardo Fumagalli (Università di Friburgo)

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Conferenza
Aula Multimediale
Liceo
Bellinzona

28 novembre 2019
18.00

Strix. Fra tradizione classica e Rinascimento
Strix. Fra tradizione classica e Rinascimento

Conferenza di Marina Montesano (Università di Messina)

Conferenza di Marina Montesano (Università di Messina)

Convegni FSC e Conferenze

Giornata di riflessione

Conferenza

Ex Asilo Ciani
Via Carlo Cattaneo
Lugano

12 novembre 2019

Nascita e violenza. Una relazione pensabile?
Nascita e violenza. Una relazione pensabile?

In Svizzera circa 1/3 delle donne ricorda il proprio parto come un trauma, nei casi gravi come un abuso, ma la parola “violenza” associata alla nascita è per molti aspetti ancora un tabù, sia perché infrange la rappresentazione collettiva del “giorno più bello”, sia per l’ideale incompatibilità tra violenza e relazione di cura. Ne deriva la necessità di una riflessione ampia e multidisciplinare, che affronti il tema nella complessità delle sue declinazioni. Attraverso i vari contributi si cercherà quindi di rendere visibili le diverse dimensioni della nascita, individuando i bisogni della donna e del bambino e i modelli di assistenza che favoriscono un’esperienza di parto positiva.

Organizzazione
La giornata di riflessione è organizzata in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne dalla Delegata per l’aiuto alle vittime di reati (DSS) Cristiana Finzi e dal Gruppo di accompagnamento in materia di violenza domestica (DI) presieduto da Marilena Fontaine, con la collaborazione dell’Associazione Nascere Bene Ticino. L’evento è iscritto nella Campagna del 30° della Convenzione internazionale dei diritti del fanciullo promossa dal Dipartimento della sanità e della socialità.

A chi è rivolta la giornata
A chi opera professionalmente nell’ambito del percorso nascita, in particolare: medici, levatrici, personale infermieristico e socio-sanitario. È aperta ai genitori e alle persone interessate. Sono previsti 8 crediti formativi per la categoria dei/delle ginecologi/he (SGGG) e 6.5 crediti formativi per levatrici e infermieri/e (E-LOG).

Il programma completo della giornata è consultabile tramite la locandina qui a fianco.

COSTI E ISCRIZIONE
Iscrizione e modalità di pagamento al seguente link: www.ti.ch/nascitaeviolenza
Costo: fr. 90.- (pranzo a buffet incluso)

In Svizzera circa 1/3 delle donne ricorda il proprio parto come un trauma, nei casi gravi come un abuso, ma la parola “violenza” associata alla nascita è per molti aspetti ancora un tabù, sia perché infrange la rappresentazione collettiva del “giorno più bello”, sia per l’ideale incompatibilità tra violenza e relazione di cura. Ne deriva la necessità di una riflessione ampia e multidisciplinare, che affronti il tema nella complessità delle sue declinazioni. Attraverso i vari contributi si cercherà quindi di rendere visibili le diverse dimensioni della nascita, individuando i bisogni della donna e del bambino e i modelli di assistenza che favoriscono un’esperienza di parto positiva.

Organizzazione
La giornata di riflessione è organizzata in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne dalla Delegata per l’aiuto alle vittime di reati (DSS) Cristiana Finzi e dal Gruppo di accompagnamento in materia di violenza domestica (DI) presieduto da Marilena Fontaine, con la collaborazione dell’Associazione Nascere Bene Ticino. L’evento è iscritto nella Campagna del 30° della Convenzione internazionale dei diritti del fanciullo promossa dal Dipartimento della sanità e della socialità.

A chi è rivolta la giornata
A chi opera professionalmente nell’ambito del percorso nascita, in particolare: medici, levatrici, personale infermieristico e socio-sanitario. È aperta ai genitori e alle persone interessate. Sono previsti 8 crediti formativi per la categoria dei/delle ginecologi/he (SGGG) e 6.5 crediti formativi per levatrici e infermieri/e (E-LOG).

Il programma completo della giornata è consultabile tramite la locandina qui a fianco.

COSTI E ISCRIZIONE
Iscrizione e modalità di pagamento al seguente link: www.ti.ch/nascitaeviolenza
Costo: fr. 90.- (pranzo a buffet incluso)

Convegni FSC e Conferenze

5° Convegno

Bellinzona, Monte Carasso
Antico Convento delle Agostiniane

17 ottobre 2019
 

Arcipelago della felicità. Approdi della cura. Prendersi cura dei curanti, 3
Arcipelago della felicità. Approdi della cura. Prendersi cura dei curanti, 3

La navigazione attorno al tema del prendersi cura dei curanti ha esplorato ampiamente l’orizzonte tematico, scandagliato i suoi fondali più nascosti, e approda infine all’arcipelago della felicità.
Cosa nutre il benessere del curante, influenza posi- tivamente la sua qualità di vita lavorativa e mantiene viva la soddisfazione nel lavoro quotidiano fuori e dentro l’ospedale?Le isole di ammaraggio che verranno toccate in questo viaggio ci porteranno a indagare lo spazio di cura per poi avvicinarci lentamente alla persona del curante, alla sua maniera di alimentare corpo e mente fino ad andare ad interrogare la sua identità e vocazione. Si salperà di primo mattino facendosi portare da relazioni plenarie per poi mettere piede a terra nel pomeriggio con laboratori esperienziali.

Il Convegno è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al grande pubblico

Iscrizione obbligatoria entro il 4 ottobre a: fondazione@sasso-corbaro.ch Fr. 100.— pranzo incluso

La navigazione attorno al tema del prendersi cura dei curanti ha esplorato ampiamente l’orizzonte tematico, scandagliato i suoi fondali più nascosti, e approda infine all’arcipelago della felicità.
Cosa nutre il benessere del curante, influenza posi- tivamente la sua qualità di vita lavorativa e mantiene viva la soddisfazione nel lavoro quotidiano fuori e dentro l’ospedale?Le isole di ammaraggio che verranno toccate in questo viaggio ci porteranno a indagare lo spazio di cura per poi avvicinarci lentamente alla persona del curante, alla sua maniera di alimentare corpo e mente fino ad andare ad interrogare la sua identità e vocazione. Si salperà di primo mattino facendosi portare da relazioni plenarie per poi mettere piede a terra nel pomeriggio con laboratori esperienziali.

Il Convegno è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al grande pubblico

Iscrizione obbligatoria entro il 4 ottobre a: fondazione@sasso-corbaro.ch Fr. 100.— pranzo incluso

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Conferenza
Aula Multimediale
Liceo
Bellinzona

14 ottobre 2019
18.00

Dalla descrizione alla sintesi del vivente
Dalla descrizione alla sintesi del vivente

Conferenza di Carlo Alberto Redi (Università di Pavia)

Conferenza di Carlo Alberto Redi (Università di Pavia)

Convegni FSC e Conferenze

Giornata mondiale della salute mentale 2019

Conferenza

Sala Palazzo dei Congressi di Muralto
6600 Muralto

11 ottobre 2019

Al bivio: Giovani tra desiderio di morte e desiderio di vita
Al bivio: Giovani tra desiderio di morte e desiderio di vita

ZURIGO - Togliersi la vita quando la vita è ancora all'inizio. Nel 2012, in Svizzera i minorenni sotto i 14 anni ricoverati dopo un tentativo di suicidio erano 22. Nel 2017 (ultimo dato) il numero è raddoppiato: 48 casi. Il triste fenomeno è in aumento, e purtroppo qualche volta il tragico proposito si realizza: il picco c'è stato nel 2016, con quattro suicidi. Il numero più alto negli ultimi vent'anni.

«L'età media dei pazienti con pensieri suicidi tende purtroppo ad abbassarsi» conferma il dottor Dagmar Pauli del reparto psichiatria infantile dell'ospedale universitario di Zurigo. «Un tempo la dispe- razione dei bambini veniva più rivolta verso l'esterno, ribellandosi ai genitori o agli insegnanti. Ora rivolgono la rabbia contro sé stessi».

Ma per lo più gli adolescenti che tentano il suicidio «non hanno veramente intenzione di morire» assicu- ra il dottor Pauli. Il campanello d'allarme «serve ad attirare l'attenzione su problemi che in genere si possono risolvere concretamente: bullismo, pressione eccessiva o tensioni familiari» conclude il medico. (** Fonte – 14.04.2019 Tio)

Quello del suicidio è un tema complesso, spesso scomodo, tabù. Ma quanto è importante parlarne? Il Prof. Mario Rossi Monti e Ilario Lodi, si addentreranno nel vivo del tema.

ENTRATA GRATUITA CON OFFERTA LIBERA

ISCRIZIONI PRESSO 091.735.41.65 segretariato@santacroce.ch

ZURIGO - Togliersi la vita quando la vita è ancora all'inizio. Nel 2012, in Svizzera i minorenni sotto i 14 anni ricoverati dopo un tentativo di suicidio erano 22. Nel 2017 (ultimo dato) il numero è raddoppiato: 48 casi. Il triste fenomeno è in aumento, e purtroppo qualche volta il tragico proposito si realizza: il picco c'è stato nel 2016, con quattro suicidi. Il numero più alto negli ultimi vent'anni.

«L'età media dei pazienti con pensieri suicidi tende purtroppo ad abbassarsi» conferma il dottor Dagmar Pauli del reparto psichiatria infantile dell'ospedale universitario di Zurigo. «Un tempo la dispe- razione dei bambini veniva più rivolta verso l'esterno, ribellandosi ai genitori o agli insegnanti. Ora rivolgono la rabbia contro sé stessi».

Ma per lo più gli adolescenti che tentano il suicidio «non hanno veramente intenzione di morire» assicu- ra il dottor Pauli. Il campanello d'allarme «serve ad attirare l'attenzione su problemi che in genere si possono risolvere concretamente: bullismo, pressione eccessiva o tensioni familiari» conclude il medico. (** Fonte – 14.04.2019 Tio)

Quello del suicidio è un tema complesso, spesso scomodo, tabù. Ma quanto è importante parlarne? Il Prof. Mario Rossi Monti e Ilario Lodi, si addentreranno nel vivo del tema.

ENTRATA GRATUITA CON OFFERTA LIBERA

ISCRIZIONI PRESSO 091.735.41.65 segretariato@santacroce.ch

Ore 18.00
Introduzione: Martina Malacrida Nembrini, moderatrice, Fondazione Sasso Corbaro

Saluto di benvenuto: Dr. ssa Sara Fumagalli, Direttore sanitario Clinica Santa Croce; On. Manuele Bertoli, Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport 

Ore 18.15 
Testimonianza

Ore 18.20
Ilario Lodi, Direttore Pro Juventute Svizzera Italiana

Ore 18.40
Prof. Mario Rossi Monti

Ore 19.15
Tavola rotonda

Ore 20.00
Chiusura e aperitivo

 

Ore 18.00
Introduzione: Martina Malacrida Nembrini, moderatrice, Fondazione Sasso Corbaro

Saluto di benvenuto: Dr. ssa Sara Fumagalli, Direttore sanitario Clinica Santa Croce; On. Manuele Bertoli, Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport 

Ore 18.15 
Testimonianza

Ore 18.20
Ilario Lodi, Direttore Pro Juventute Svizzera Italiana

Ore 18.40
Prof. Mario Rossi Monti

Ore 19.15
Tavola rotonda

Ore 20.00
Chiusura e aperitivo

 

Ore 18.00
Introduzione: Martina Malacrida Nembrini, moderatrice, Fondazione Sasso Corbaro

Saluto di benvenuto: Dr. ssa Sara Fumagalli, Direttore sanitario Clinica Santa Croce; On. Manuele Bertoli, Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport 

Ore 18.15 
Testimonianza

Ore 18.20
Ilario Lodi, Direttore Pro Juventute Svizzera Italiana

Ore 18.40
Prof. Mario Rossi Monti

Ore 19.15
Tavola rotonda

Ore 20.00
Chiusura e aperitivo

 

Ore 18.00
Introduzione: Martina Malacrida Nembrini, moderatrice, Fondazione Sasso Corbaro

Saluto di benvenuto: Dr. ssa Sara Fumagalli, Direttore sanitario Clinica Santa Croce; On. Manuele Bertoli, Dipartimento dell’educazione della cultura e dello sport 

Ore 18.15 
Testimonianza

Ore 18.20
Ilario Lodi, Direttore Pro Juventute Svizzera Italiana

Ore 18.40
Prof. Mario Rossi Monti

Ore 19.15
Tavola rotonda

Ore 20.00
Chiusura e aperitivo

 

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Film
Cinema Forum
Bellinzona

1° ottobre 2019
20.30

My summer of love
My summer of love

Regia di Pawel Pawlikowski, Gran Bretagna, 2004

Regia di Pawel Pawlikowski, Gran Bretagna, 2004

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

8° Percorso Prognosi e destino

Conferenze
Film
Musica
Teatro
Bellinzona

Ottobre 2019 -
Maggio 2020

Corpo (e anima)
Corpo (e anima)

La rassegna, giunta all’ottava edizione, è stata concepita e progettata dalla Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities e dai responsabili delle attività culturali del Liceo cantonale di Bellinzona, e gode del patrocinio della Città di Bellinzona.

Anche quest’anno, il Liceo di Bellinzona e la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities propongono al pubblico un ciclo di conferenze, cinema, teatro e musica, che ha quale filo rosso il tema generale «CORPO (E ANIMA)». L’argomento verrà accostato da diverse prospettive disciplinari, coinvolgendo parte delle materie insegnate presso il Liceo, dalle scienze sperimentali alle scienze umane, dalla biologia alla fisica, dalla storia alla storia dell’arte, dalla musica alla letteratura.

Attenzione: a causa dei recenti avvenimenti legati alla diffusione del Coronavirus il programma subirà delle modifiche. In caso di dubbio vogliate gentilmente rivolgervi a fondazione@sasso-corbaro.ch

La rassegna, giunta all’ottava edizione, è stata concepita e progettata dalla Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities e dai responsabili delle attività culturali del Liceo cantonale di Bellinzona, e gode del patrocinio della Città di Bellinzona.

Anche quest’anno, il Liceo di Bellinzona e la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities propongono al pubblico un ciclo di conferenze, cinema, teatro e musica, che ha quale filo rosso il tema generale «CORPO (E ANIMA)». L’argomento verrà accostato da diverse prospettive disciplinari, coinvolgendo parte delle materie insegnate presso il Liceo, dalle scienze sperimentali alle scienze umane, dalla biologia alla fisica, dalla storia alla storia dell’arte, dalla musica alla letteratura.

Attenzione: a causa dei recenti avvenimenti legati alla diffusione del Coronavirus il programma subirà delle modifiche. In caso di dubbio vogliate gentilmente rivolgervi a fondazione@sasso-corbaro.ch

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2018
Prognosi e destino 2018

Conferenza
Biblioteca cantonale
Bellinzona

9 Aprile 2019
18.30

Quale libertà con il proprio corpo? Origini e attualità della normativa svizzera sull'aiuto al suicidio
Quale libertà con il proprio corpo? Origini e attualità della normativa svizzera sull'aiuto al suicidio

Roy Garré (Giudice del Tribunale penale federale di Bellinzona)

Entrata libera

Roy Garré (Giudice del Tribunale penale federale di Bellinzona)

Entrata libera

switcher