Convegni FSC e Conferenze

Ciclo di conferenze

3, 10, 24 fabbraio; 3 marzo 2021

ore 20:00 - 21:30

Live streaming su Facebook e Zoom

 Locandina

Le parole della pandemia, 3: negazionismo e vaccini | Lessico etico-storico
Le parole della pandemia, 3: negazionismo e vaccini | Lessico etico-storico

Il ciclo «Le parole della pandemia», promosso dalla Fondazione Sasso Corbaro nell’intento di aiutare a comprendere meglio la terminologia più diffusa durante la pandemia da COVID-19, torna da voi con un nuovo tema: dopo le serate sul «Lessico medico» - che ci hanno condotto alla scoperta di vocaboli come ‘triage’, ‘immunità di gregge’, ‘tracheotomia’ o ‘intubazione’ - e quelle dedicate al «Lessico sociale» - attraverso le quali abbiamo osservato da vicino concetti come ‘libertà individuale vs. collettiva’, ‘smart living’ e ‘comunicazione mediatica’ - sarà la volta del «Lessico etico- storico». Che cosa significano esattamente queste parole, e quale è il loro utilizzo in relazione all’’emergenza sanitaria? 

____________________________________

Programma

03.02.2021
I vaccini: uno sguardo storico

Bernardino Fantini, biochimico e storico, professore emerito di Storia della Medicina, Università di Ginevra;
dialoga con Michela Daghini giornalista RSI.

10.02.2021
Etica dei vaccini vs. etica della vaccinazione

Simone Romagnoli, filosofo ed etico, segretario scientifico della Commissione Nazionale di Etica;
dialoga con Aldo Sofia, giornalista.

24.02.2021
Per una storia del negazionismo

Donatella Lippi, professoressa ordinaria di Storia della Medicina, Università di Firenze;
dialoga con Cristina Savi, giornalista RSI.

03.03.2021
Fra negazionismo e religione

Daria Pezzoli Olgiati, professoressa ordinaria di Scienze delle religioni, Università di Monaco di Baviera LMU;
dialoga con Pietro Snider, dottore in filosofia.

Il ciclo «Le parole della pandemia», promosso dalla Fondazione Sasso Corbaro nell’intento di aiutare a comprendere meglio la terminologia più diffusa durante la pandemia da COVID-19, torna da voi con un nuovo tema: dopo le serate sul «Lessico medico» - che ci hanno condotto alla scoperta di vocaboli come ‘triage’, ‘immunità di gregge’, ‘tracheotomia’ o ‘intubazione’ - e quelle dedicate al «Lessico sociale» - attraverso le quali abbiamo osservato da vicino concetti come ‘libertà individuale vs. collettiva’, ‘smart living’ e ‘comunicazione mediatica’ - sarà la volta del «Lessico etico- storico». Che cosa significano esattamente queste parole, e quale è il loro utilizzo in relazione all’’emergenza sanitaria? 

____________________________________

Programma

03.02.2021
I vaccini: uno sguardo storico

Bernardino Fantini, biochimico e storico, professore emerito di Storia della Medicina, Università di Ginevra;
dialoga con Michela Daghini giornalista RSI.

10.02.2021
Etica dei vaccini vs. etica della vaccinazione

Simone Romagnoli, filosofo ed etico, segretario scientifico della Commissione Nazionale di Etica;
dialoga con Aldo Sofia, giornalista.

24.02.2021
Per una storia del negazionismo

Donatella Lippi, professoressa ordinaria di Storia della Medicina, Università di Firenze;
dialoga con Cristina Savi, giornalista RSI.

03.03.2021
Fra negazionismo e religione

Daria Pezzoli Olgiati, professoressa ordinaria di Scienze delle religioni, Università di Monaco di Baviera LMU;
dialoga con Pietro Snider, dottore in filosofia.

Convegni FSC e Conferenze

Tavola rotonda

20 gennaio 2021

ore 20:30 - 22:00

Live streaming su Facebook e Zoom

 Locandina

Per capire meglio le insicurezze legate alle vaccinazioni: aspetti statistici, scientifici ed etici
Per capire meglio le insicurezze legate alle vaccinazioni: aspetti statistici, scientifici ed etici

La Fondazione Sasso Corbaro è lieta di presentare un nuovo appuntamento del ciclo «I mercoledì della Fondazione Sasso Corbaro», in programma il prossimo 20 gennaio: quali sono le insicurezze legate alle vaccinazioni? I dati statistici e le evidenze scientifiche possono aiutarci a sciogliere queste incertezze? E in che modo, in tema di vaccinazioni, la libertà di scelta del singolo individuo si ripercuote sulla collettività?

__________________


Programma

Moderazione
Emiliano Albanese, Professore ordinario di Salute pubblica, Facoltà di scienze biomediche, Università della Svizzera Italiana

L’interpretazione dei dati statistici
Antonietta Mira, Professoressa ordinaria di statistica, Direttrice del Data Science Lab, Facoltà di scienze economiche, Università della Svizzera Italiana

Le risposte scientifiche alle resistenze e “l’esitazione vaccinale”
Ottavio Davini, Medico, Ospedale San Giovanni Battista, Torino

La libertà del volere, la responsabilità morale soggettiva e sociale
Sergio Filippo Magni, Professore associato di filosofia, Dipartimento di Studi umanistici, Università di Pavia

La Fondazione Sasso Corbaro è lieta di presentare un nuovo appuntamento del ciclo «I mercoledì della Fondazione Sasso Corbaro», in programma il prossimo 20 gennaio: quali sono le insicurezze legate alle vaccinazioni? I dati statistici e le evidenze scientifiche possono aiutarci a sciogliere queste incertezze? E in che modo, in tema di vaccinazioni, la libertà di scelta del singolo individuo si ripercuote sulla collettività?

__________________


Programma

Moderazione
Emiliano Albanese, Professore ordinario di Salute pubblica, Facoltà di scienze biomediche, Università della Svizzera Italiana

L’interpretazione dei dati statistici
Antonietta Mira, Professoressa ordinaria di statistica, Direttrice del Data Science Lab, Facoltà di scienze economiche, Università della Svizzera Italiana

Le risposte scientifiche alle resistenze e “l’esitazione vaccinale”
Ottavio Davini, Medico, Ospedale San Giovanni Battista, Torino

La libertà del volere, la responsabilità morale soggettiva e sociale
Sergio Filippo Magni, Professore associato di filosofia, Dipartimento di Studi umanistici, Università di Pavia

Convegni FSC e Conferenze

Ciclo di conferenze

11, 18, 25 novembre e 2 dicembre 2020

ore 18.30 - 20.00

Live streaming su Facebook e Zoom

 Locandina

Parole della pandemia 2: lessico medico
Parole della pandemia 2: lessico medico

Il ciclo «Le parole della pandemia», promosso dalla Fondazione Sasso Corbaro nell’intento di aiutare a comprendere meglio la terminologia più diffusa durante la pandemia da COVID-19, torna da voi con un nuovo tema: dopo le serate sul «Lessico medico» - che ci hanno condotto alla scoperta di vocaboli come ‘triage’, ‘immunità di gregge’, ‘tracheotomia’ o ‘intubazione - sarà la volta, durante il mese di novembre, del «Lessico sociale». Che cosa significano esattamente queste parole, e quale è stato il loro utilizzo nel corso dell’emergenza sanitaria?

__________________

ATTENZIONE: in seguito al deteriorarsi della situazione sanitaria, la Fondazione Sasso Corbaro ha deciso di svolgere tutte le serate del ciclo "Le parole della pandemia" in forma digitale. Le conferenze saranno accessibili in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Sasso Corbaro (@fondazionesassocorbaro) e, in via subordinata, per chi non possedesse un account Facebook, accedendo al seguente link Zoom: https://us02web.zoom.us/.../reg.../WN_5ZtoEyjjTdKfy4Z5pof1Sg

__________________


Programma

11.11.2020 | «#ComunicareIlCovid19»: la comunicazione tra trasparenza, incertezza e fiducia
Roberto Antonini, giornalista, responsabile dell’approfondimento culturale Rete Due, RSI
Sara Rubinelli, filosofa, professoressa associata di Comunicazione Sanitaria, Dipartimento di Scienze e Politiche della Salute, Università di Lucerna
Moderazione: Valentina Fontana, manager culturale, collaboratrice Fondazione Sasso Corbaro

18.11.2020 | «Io resto a casa»: la società tra libertà individuale e responsabilità collettiva
Lina Bertola, filosofa
Moderazione: Martina Malacrida Nembrini, storica del cinema, direttrice operativa Fondazione Sasso Corbaro

25.11.2020 | «Distanti ma vicini»: la quotidianità nell’era dello “smart living”
Andrea Martignoni, storico, docente Liceo Lugano 2 e SUPSI / DFA
Giona Morinini, psicologo e psicoterapeuta
Moderazione: Nicolò Saverio Centemero, medico EOC, master in Salute pubblica presso la London School of Hygiene & Tropical Medicine

Il ciclo «Le parole della pandemia», promosso dalla Fondazione Sasso Corbaro nell’intento di aiutare a comprendere meglio la terminologia più diffusa durante la pandemia da COVID-19, torna da voi con un nuovo tema: dopo le serate sul «Lessico medico» - che ci hanno condotto alla scoperta di vocaboli come ‘triage’, ‘immunità di gregge’, ‘tracheotomia’ o ‘intubazione - sarà la volta, durante il mese di novembre, del «Lessico sociale». Che cosa significano esattamente queste parole, e quale è stato il loro utilizzo nel corso dell’emergenza sanitaria?

__________________

ATTENZIONE: in seguito al deteriorarsi della situazione sanitaria, la Fondazione Sasso Corbaro ha deciso di svolgere tutte le serate del ciclo "Le parole della pandemia" in forma digitale. Le conferenze saranno accessibili in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Sasso Corbaro (@fondazionesassocorbaro) e, in via subordinata, per chi non possedesse un account Facebook, accedendo al seguente link Zoom: https://us02web.zoom.us/.../reg.../WN_5ZtoEyjjTdKfy4Z5pof1Sg

__________________


Programma

11.11.2020 | «#ComunicareIlCovid19»: la comunicazione tra trasparenza, incertezza e fiducia
Roberto Antonini, giornalista, responsabile dell’approfondimento culturale Rete Due, RSI
Sara Rubinelli, filosofa, professoressa associata di Comunicazione Sanitaria, Dipartimento di Scienze e Politiche della Salute, Università di Lucerna
Moderazione: Valentina Fontana, manager culturale, collaboratrice Fondazione Sasso Corbaro

18.11.2020 | «Io resto a casa»: la società tra libertà individuale e responsabilità collettiva
Lina Bertola, filosofa
Moderazione: Martina Malacrida Nembrini, storica del cinema, direttrice operativa Fondazione Sasso Corbaro

25.11.2020 | «Distanti ma vicini»: la quotidianità nell’era dello “smart living”
Andrea Martignoni, storico, docente Liceo Lugano 2 e SUPSI / DFA
Giona Morinini, psicologo e psicoterapeuta
Moderazione: Nicolò Saverio Centemero, medico EOC, master in Salute pubblica presso la London School of Hygiene & Tropical Medicine

Convegni FSC e Conferenze

6° Convegno

Bellinzona, Monte Carasso
Antico Convento delle Agostiniane*

15 ottobre 2020

 Programma
 Presentazione

 

Curare la notte, curare di notte. Prendersi cura dei curanti 4.
Curare la notte, curare di notte. Prendersi cura dei curanti 4.

«La notte è calda, la notte è lunga, la notte è magnifica per ascoltare storie». 
Antonio Tabucchi 

Nel silenzio e nella solitudine della notte sorgono molto suoni, voci, molti mondi che attendono di dialogare. Un dialogo a volte difficile. Molti di noi raccontano la loro esperienza di curanti della notte, esponendosi a potenziali rischi per il benessere psico-fisico. Come curare allora di notte limitando le conseguenze negative sul piano personale? Durante la notte inoltre, ma non solo, il curante si imbatte in zone d’ombra dove la comprensione dell’esperienza di cura, del Sé e dell’Altro viene a mancare, compromettendo la capacità di agire e persino la relazione terapeutica. Diventa quindi imperativo curare la notte, fare chiarezza rispetto al buio di fronte a Sé e nell’incontro con l’Altro. Nel corso della giornata, le relazioni plenarie e in seguito i laboratori esperienziali permetteranno di elucidare alcuni aspetti della cura di sé in quanto curante della notte e del buio come strumento di conoscenza di sé, dell’altro e della relazione di cura. 

Il Convegno è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al grande pubblico. 

Iscrizione obbligatoria entro l’8 ottobre 2020 a fondazione@sasso-corbaro.ch
CHF 120.- standing lunch incluso

*N.B. Qualora la situazione sanitaria non dovesse permettere di incontrarci dal vivo, il Convegno si svolgerà per via digitale. Per qualsiasi informazione vogliate gentilmente rivolgervi a fondazione@sasso-corbaro.ch

«La notte è calda, la notte è lunga, la notte è magnifica per ascoltare storie». 
Antonio Tabucchi 

Nel silenzio e nella solitudine della notte sorgono molto suoni, voci, molti mondi che attendono di dialogare. Un dialogo a volte difficile. Molti di noi raccontano la loro esperienza di curanti della notte, esponendosi a potenziali rischi per il benessere psico-fisico. Come curare allora di notte limitando le conseguenze negative sul piano personale? Durante la notte inoltre, ma non solo, il curante si imbatte in zone d’ombra dove la comprensione dell’esperienza di cura, del Sé e dell’Altro viene a mancare, compromettendo la capacità di agire e persino la relazione terapeutica. Diventa quindi imperativo curare la notte, fare chiarezza rispetto al buio di fronte a Sé e nell’incontro con l’Altro. Nel corso della giornata, le relazioni plenarie e in seguito i laboratori esperienziali permetteranno di elucidare alcuni aspetti della cura di sé in quanto curante della notte e del buio come strumento di conoscenza di sé, dell’altro e della relazione di cura. 

Il Convegno è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al grande pubblico. 

Iscrizione obbligatoria entro l’8 ottobre 2020 a fondazione@sasso-corbaro.ch
CHF 120.- standing lunch incluso

*N.B. Qualora la situazione sanitaria non dovesse permettere di incontrarci dal vivo, il Convegno si svolgerà per via digitale. Per qualsiasi informazione vogliate gentilmente rivolgervi a fondazione@sasso-corbaro.ch

Convegni FSC e Conferenze

Ciclo di conferenze

Sala Consiglio Comunale
Palazzo Civico
Bellinzona

9, 16, 23 e 30 settembre 2020

ore 18.30 - 20.00

Iscrizione obbligatoria a fondazione@sasso-corbaro.ch.
Mascherina obbligatoria.


Segui tutte le serate in diretta Facebook.


 

 Locandina

Parole della pandemia
Parole della pandemia

Un ciclo di incontri volto ad informare il ‘grande pubblico’ e cercare di chiarire il significato di alcuni dei termini più diffusi durante la pandemia da COVID-19: espressioni diventate ormai parte del nostro lessico quotidiano, e destinate - forse - ad accompagnarci anche nel corso dei prossimi mesi. Che cosa significano esattamente queste parole? Quali sono le loro applicazioni pratiche, e quali invece i risvolti etici?

Programma

09.09.2020   |   Triage: l’età come criterio di scelta?
PD Mattia Lepori, Presidente COMEC, Vice-capo area medica EOC
Prof. Paolo Merlani, Direttore medico e Primario di medicina intensiva OR Lugano 
Moderatore: Dr Roberto Malacrida, Fondazione Sasso Corbaro

16.09.2020   |   Intubazione, tracheotomia e ventilazione artificiale: specificità della polmonite da COVID-19
Dr Michael Llamas, Direttore medico e Vice-primario area critica OR Locarno
Dr Marco Conti, Vice-primario di medicina intensiva OR Lugano
Moderatore: Prof. Andreas Perren, Direttore sanitario e Primario di medicina intensiva ORBV

23.09.2020  |   Isolamento totale vs. “immunità di gregge”: esperienze nazionali diverse
Dr Giorgio Merlani, Medico cantonale
Prof. Enos Bernasconi, Vice-primario di medicina interna OR Lugano
Moderatore: Prof. Emiliano Albanese, ordinario di Salute pubblica, Facoltà di scienze biomediche, USI

30.09.2020  |   Medicamenti attuali e vaccino futuro: quali possibilità prognostiche?
Prof. Alessandro Ceschi, Direttore medico e scientifico Istituto di Scienze farmacologiche, SI
Prof. Antonio Lanzavecchia, Direttore fondatore IRB Bellinzona 
Moderatore: Prof. Paolo Ferrari, Capo area medica EOC

 

Un ciclo di incontri volto ad informare il ‘grande pubblico’ e cercare di chiarire il significato di alcuni dei termini più diffusi durante la pandemia da COVID-19: espressioni diventate ormai parte del nostro lessico quotidiano, e destinate - forse - ad accompagnarci anche nel corso dei prossimi mesi. Che cosa significano esattamente queste parole? Quali sono le loro applicazioni pratiche, e quali invece i risvolti etici?

Programma

09.09.2020   |   Triage: l’età come criterio di scelta?
PD Mattia Lepori, Presidente COMEC, Vice-capo area medica EOC
Prof. Paolo Merlani, Direttore medico e Primario di medicina intensiva OR Lugano 
Moderatore: Dr Roberto Malacrida, Fondazione Sasso Corbaro

16.09.2020   |   Intubazione, tracheotomia e ventilazione artificiale: specificità della polmonite da COVID-19
Dr Michael Llamas, Direttore medico e Vice-primario area critica OR Locarno
Dr Marco Conti, Vice-primario di medicina intensiva OR Lugano
Moderatore: Prof. Andreas Perren, Direttore sanitario e Primario di medicina intensiva ORBV

23.09.2020  |   Isolamento totale vs. “immunità di gregge”: esperienze nazionali diverse
Dr Giorgio Merlani, Medico cantonale
Prof. Enos Bernasconi, Vice-primario di medicina interna OR Lugano
Moderatore: Prof. Emiliano Albanese, ordinario di Salute pubblica, Facoltà di scienze biomediche, USI

30.09.2020  |   Medicamenti attuali e vaccino futuro: quali possibilità prognostiche?
Prof. Alessandro Ceschi, Direttore medico e scientifico Istituto di Scienze farmacologiche, SI
Prof. Antonio Lanzavecchia, Direttore fondatore IRB Bellinzona 
Moderatore: Prof. Paolo Ferrari, Capo area medica EOC

 

Convegni FSC e Conferenze

Tavola rotonda

Sala Consiglio Comunale
Palazzo Civico
Bellinzona

2 luglio 2020
ore 20.15

 Locandina

Morfina: tra mito, realtà e controversie
Morfina: tra mito, realtà e controversie

Moderazione
Dr. med. Roberto Malacrida, Fondazione Sasso Corbaro

Introduzione
PD Dr. med. Mattia Lepori, Vice capo Area Medica EOC, presidente COMEC

Aspetti farmacologici
Prof Dr. med. Alessandro Ceschi, Direttore medico e scientifico Istituto di Scienze Farmacologiche della Svizzera Italiana

Aspetti clinici
Inf. Spec. Valentina Di Bernardo, Infermiera specializzata in cure intense, vice presidente COMEC PD Dr. med. Claudia Gamondi, Primario di Cure Palliative EOC
Dr. med. Roberto Di Stefano, Direttore sanitario Istituti sociali di Lugano

Serata promossa dalla Fondazione Sasso Corbaro, con il patrocinio della COMEC, Commissione di etica clinica dell’Ente Ospedaliero Cantonale.

ATTENZIONE: massimo 70 posti a sedere

Moderazione
Dr. med. Roberto Malacrida, Fondazione Sasso Corbaro

Introduzione
PD Dr. med. Mattia Lepori, Vice capo Area Medica EOC, presidente COMEC

Aspetti farmacologici
Prof Dr. med. Alessandro Ceschi, Direttore medico e scientifico Istituto di Scienze Farmacologiche della Svizzera Italiana

Aspetti clinici
Inf. Spec. Valentina Di Bernardo, Infermiera specializzata in cure intense, vice presidente COMEC PD Dr. med. Claudia Gamondi, Primario di Cure Palliative EOC
Dr. med. Roberto Di Stefano, Direttore sanitario Istituti sociali di Lugano

Serata promossa dalla Fondazione Sasso Corbaro, con il patrocinio della COMEC, Commissione di etica clinica dell’Ente Ospedaliero Cantonale.

ATTENZIONE: massimo 70 posti a sedere

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Conferenza
Aula multimediale
Liceo
Bellinzona

23 marzo 2020
18.00

 

 

I buchi neri, corpi esotici dell'universo, e il loro respiro: le onde gravitazionali
I buchi neri, corpi esotici dell'universo, e il loro respiro: le onde gravitazionali

Conferenza di Simone Balmelli (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana).

Il ciclo di conferenze di Corpo (e anima) si chiude il 23 marzo aprendosi all’Universo intero, ai ‘corpi esotici’ chiamati buchi neri e al loro ‘respiro’: Simone Balmelli della SUPSI si chinerà sulle più recenti e affascinanti scoperte dell’astrofisica, a quattro anni dalla prima rilevazione delle onde gravitazionali e a cinquanta dal primo allunaggio.

Conferenza di Simone Balmelli (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana).

Il ciclo di conferenze di Corpo (e anima) si chiude il 23 marzo aprendosi all’Universo intero, ai ‘corpi esotici’ chiamati buchi neri e al loro ‘respiro’: Simone Balmelli della SUPSI si chinerà sulle più recenti e affascinanti scoperte dell’astrofisica, a quattro anni dalla prima rilevazione delle onde gravitazionali e a cinquanta dal primo allunaggio.

Convegni FSC e Conferenze

Convegno

Palazzo dei congressi
Lugano

12 marzo 2020

 

La parte degli angeli. Spiritualità e cura.
La parte degli angeli. Spiritualità e cura.

Da ventitre anni la Fondazione di Ricerca Psicooncologica di Lugano in collaborazione con l’Associazione Triangolo affronta, attraverso i suoi seminari annuali, il problema della centralità della persona nelle cure, approfondendo il significato e il senso della prassi medico-sanitaria contemporanea.

ATTENZIONE: EVENTO ANNULLATO

Da ventitre anni la Fondazione di Ricerca Psicooncologica di Lugano in collaborazione con l’Associazione Triangolo affronta, attraverso i suoi seminari annuali, il problema della centralità della persona nelle cure, approfondendo il significato e il senso della prassi medico-sanitaria contemporanea.

ATTENZIONE: EVENTO ANNULLATO

Convegni FSC e Conferenze

Presentazione

LaFilanda
Mendrisio

12 marzo 2020
18.30

Interverranno: Ornella Manzocchi, Lina Bertola, Martina Malacrida Nembrini
Moderazione
 

«È nata una primula» di Ornella Manzocchi. Presentazione del nuovo volume della Collana Corbaro
«È nata una primula» di Ornella Manzocchi. Presentazione del nuovo volume della Collana Corbaro

Che cosa significa “prendersi cura di qualcuno” in ospedale, in istituto, in una scuola o in famiglia? Un testo che costituisce una buona base per chi voglia orientarsi nel frastagliato arcipelago delle relazioni umane, con riferimenti sto- rici, teorici, metodologici e bibliografici. Questo volume si inserisce nell’alveo della riflessione critica sui dilemmi sollevati dall’umanesimo clinico nel campo della medicina, del lavoro sociale, psicosociale e della sofferenza psichica.

Questo volume segna la ripresa dell’attività editoria- le iniziata nel 1986 dall’Associazione Alice, la quale nel 1991 ha aggiunto alle Edizioni Alice una collana espressamente orientata al tema transdisciplinare della cura. Questa scelta ha segnato l’inizio della collabora- zione con la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities. Una collaborazione che ha permesso la nascita della collana Corbaro. Quest’anno le edizioni Casagrande hanno accolto la collana Corbaro nel pro- prio catalogo, garantendone l’autonomia scientifica.

Ornella Manzocchi
psicoterapeuta; già docente SUPSI; già docen- te e corresponsabile della formazione in Arte- terapia presso la Fondazione Istituto ricerche di gruppo; membro fondatore dell’Associazione di psicologia generativa della Svizzera italiana; collaboratrice della Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities

ATTENZIONE: L'EVENTO È STATO ANNULLATO

Che cosa significa “prendersi cura di qualcuno” in ospedale, in istituto, in una scuola o in famiglia? Un testo che costituisce una buona base per chi voglia orientarsi nel frastagliato arcipelago delle relazioni umane, con riferimenti sto- rici, teorici, metodologici e bibliografici. Questo volume si inserisce nell’alveo della riflessione critica sui dilemmi sollevati dall’umanesimo clinico nel campo della medicina, del lavoro sociale, psicosociale e della sofferenza psichica.

Questo volume segna la ripresa dell’attività editoria- le iniziata nel 1986 dall’Associazione Alice, la quale nel 1991 ha aggiunto alle Edizioni Alice una collana espressamente orientata al tema transdisciplinare della cura. Questa scelta ha segnato l’inizio della collabora- zione con la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities. Una collaborazione che ha permesso la nascita della collana Corbaro. Quest’anno le edizioni Casagrande hanno accolto la collana Corbaro nel pro- prio catalogo, garantendone l’autonomia scientifica.

Ornella Manzocchi
psicoterapeuta; già docente SUPSI; già docen- te e corresponsabile della formazione in Arte- terapia presso la Fondazione Istituto ricerche di gruppo; membro fondatore dell’Associazione di psicologia generativa della Svizzera italiana; collaboratrice della Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities

ATTENZIONE: L'EVENTO È STATO ANNULLATO

Percorsi etici-cinematografici e "Prognosi e Destino"

Prognosi e destino 2019
Prognosi e destino 2019

Teatro
Teatro Sociale
Bellinzona

18-19 febbraio 2020
20.45

I fratelli Karamazov
I fratelli Karamazov

Dal romanzo teatrale di Fëdor Dostoevskij con Glauco Mauri, Roberto Sturno, Paolo Lorimer, Pavel Zelinskij, Laurence Mazzoni, Luca Terracciano, Giulia Galiani e Alice Giroldini. Produzione: Compagnia Mauri - Sturno, in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana, 2019

Ambientato nell’Impero Russo di fine Ottocento, I fratelli Karamazov è il dramma spirituale che scaturisce dal conflitto morale tra fede, dubbio, ragione e libero arbitrio. La trama del romanzo si sviluppa attorno alle vicende dei membri della famiglia Karamazov e ai loro feroci conflitti, fino all’assassinio del capofamiglia Fëdor e al conseguente processo nei confronti del primogenito Dimitrij, accusato del parricidio. Dostoe- vskij ci conduce in un viaggio negli abissi oscuri dell’animo umano, descrivendo un mondo che perde i suoi referenti culturali e svilisce i valori etici più profondi, un mondo ove l’interesse personale diviene la mozio- ne primaria d’ogni atto, ove trionfa il soddisfacimento sfrenato del desiderio. Glauco Mauri sottolinea che questa famiglia devastata da un odio che può giungere al delitto è un triste esempio della società odierna, dominata dall’incapacità di comprendersi. Tuttavia il grande poeta dell’animo umano Dostoevskij, anche da una terribile storia come questa, riesce a donarci bellezza e poesia.

Dal romanzo teatrale di Fëdor Dostoevskij con Glauco Mauri, Roberto Sturno, Paolo Lorimer, Pavel Zelinskij, Laurence Mazzoni, Luca Terracciano, Giulia Galiani e Alice Giroldini. Produzione: Compagnia Mauri - Sturno, in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana, 2019

Ambientato nell’Impero Russo di fine Ottocento, I fratelli Karamazov è il dramma spirituale che scaturisce dal conflitto morale tra fede, dubbio, ragione e libero arbitrio. La trama del romanzo si sviluppa attorno alle vicende dei membri della famiglia Karamazov e ai loro feroci conflitti, fino all’assassinio del capofamiglia Fëdor e al conseguente processo nei confronti del primogenito Dimitrij, accusato del parricidio. Dostoe- vskij ci conduce in un viaggio negli abissi oscuri dell’animo umano, descrivendo un mondo che perde i suoi referenti culturali e svilisce i valori etici più profondi, un mondo ove l’interesse personale diviene la mozio- ne primaria d’ogni atto, ove trionfa il soddisfacimento sfrenato del desiderio. Glauco Mauri sottolinea che questa famiglia devastata da un odio che può giungere al delitto è un triste esempio della società odierna, dominata dall’incapacità di comprendersi. Tuttavia il grande poeta dell’animo umano Dostoevskij, anche da una terribile storia come questa, riesce a donarci bellezza e poesia.

switcher