7° Convegno annuale della Fondazione Sasso Corbaro

Antico Convento delle Agostiniane
6513 Monte Carasso

21 ottobre 2021

 Locandina

Il senso della cura e la cura dei sensi
Il senso della cura e la cura dei sensi

“Parlare, e soprattutto scrivere, è sempre un modo di venire a patti con la mancanza di senso della vita”. 
Antonio Tabucchi 


Il tema del Convegno 2021 della Fondazione Sasso Corbaro, Il senso della Cura e la cura dei sensi, è l’ineludibile e a volte contraddittorio rapporto al cuore della Cura stessa tra ragione e sentimenti. Una tematica che verrà interrogata attraverso il pensiero e la pratica dei sensi, capaci di aprire la preoccupazione di Sé e dell’Altro ad una sorta di passaggio a Nord-Ovest – secondo l’espressione di Michel Serres – orientato all’ascolto e alla comprensione della complessità della relazione umana di aiuto e di cura. Sarà così una riflessione a più voci sui sensi e sul senso dei sensi a rivelare aspetti dell’attività clinica fondamentali poiché posti alla base della Cura stessa. Che ruolo giocano, nella presa in carico della sofferenza del paziente, i molti modi del guardare e dell’ascoltare, le diverse forme del toccare e del contatto corporeo, gli organi del gusto e dell’olfatto, la dimensione atmosferica che colora il contesto dell’incontro? Come dialogano tra loro, nel cuore dell’esperienza clinica come in quella educativa, sino alle pratiche di alta tecnologia della medicina contemporanea, sensorialità, sensibilità, sensualità, sentimento e ragione

I versi di Rimbaud accompagnano questo percorso sull’intimità sensologica nella cura. Sullo sfondo vi è il tema delle quattro forme della razionalità, che la Cura mette in gioco: razionalità calcolante, immaginativa, sensibile e narrativa. Sarà soprattutto a partire dalla razionalità sensibile, che si misurerà la capacità della Cura, intesa nel paradigma dell’umanesimo clinico, di cogliere l’orizzonte della soggettività malata, ferita. 

Riflessioni che mettono in gioco quella che Edgard Morin chiama la “double pensée”Logos e Pathos, le due ali “dell’angelo” della conoscenza che prepara l’azione. Da una parte ciò che appartiene all’ordine del calcolo, della misura del concetto che separa e distingue, la “raison raisonnante” e dall’altra ciò che appartiene ai sentimenti, alla ragione sensibile (Michel Maffesoli) alla ragione melodica (Maria Zambrano), a quel movimento dell’anima che non separa ma unisce e che cerca e trova corrispondenze. Verranno indagati alcuni fondamentali sensi della conoscenza e le loro duplicità come udire / ascoltare, vedere / guardare, toccare / essere toccato, il sesto senso dell’intuito e il settimo senso dell’atmosferico

Graziano Martignoni 
vicepresidente Fondazione Sasso Corbaro 

_______________________________

PROGRAMMA 

Conferenze 

8:30 Accoglienza 

9:00 Introduzione al convegno | Graziano Martignoni, vicepresidente Fondazione Sasso Corbaro 

9:15 Il senso della cura | Carmine Di Martino, professore ordinario di Filosofia Morale, Università Statale di Milano 

10:00 La cura dei sensi | Bernardino Fantini, professore emerito di Storia della Medicina, Università di Ginevra 

11:15 Il senso della parole che diventano storie | Daniele Finzi Pasca, regista, coreografo e attore (contributo video) 

11:45 Il senso della vista legato all’arte | Manuela Kahn, storica dell’arte 

12:30 La cultura dei sensi: la voce | Ulrike Keil, fisioterapista, formatrice per adulti 


Workshop 

14:30 Ascoltare e sentire | Bernardino Fantini, professore emerito di Storia della Medicina, Università di Ginevra 

Muovere e percepire | Matteo Orefice, BSc, MSc, responsabile servizio di attivazione e riabilitazione, Parco San Rocco 

Sentire e toccare | Carole Haensler, direttrice Museo Villa dei Cedri 

Gustare e assaporare | Ulrike Keil, fisioterapista, formatrice per adulti 


Chiusura della giornata 

16:45 L’atmosferico | Graziano Martignoni, vicepresidente Fondazione Sasso Corbaro 

_______________________________

Il Convegno è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al grande pubblico. 
Iscrizione obbligatoria entro il 15 ottobre 2021 a fondazione@sasso-corbaro.ch 
CHF 120.- standing lunch incluso 

Con il patrocinio della COMEC, Commissione di etica clinica dell’Ente Ospedaliero Cantonale 

 

“Parlare, e soprattutto scrivere, è sempre un modo di venire a patti con la mancanza di senso della vita”. 
Antonio Tabucchi 


Il tema del Convegno 2021 della Fondazione Sasso Corbaro, Il senso della Cura e la cura dei sensi, è l’ineludibile e a volte contraddittorio rapporto al cuore della Cura stessa tra ragione e sentimenti. Una tematica che verrà interrogata attraverso il pensiero e la pratica dei sensi, capaci di aprire la preoccupazione di Sé e dell’Altro ad una sorta di passaggio a Nord-Ovest – secondo l’espressione di Michel Serres – orientato all’ascolto e alla comprensione della complessità della relazione umana di aiuto e di cura. Sarà così una riflessione a più voci sui sensi e sul senso dei sensi a rivelare aspetti dell’attività clinica fondamentali poiché posti alla base della Cura stessa. Che ruolo giocano, nella presa in carico della sofferenza del paziente, i molti modi del guardare e dell’ascoltare, le diverse forme del toccare e del contatto corporeo, gli organi del gusto e dell’olfatto, la dimensione atmosferica che colora il contesto dell’incontro? Come dialogano tra loro, nel cuore dell’esperienza clinica come in quella educativa, sino alle pratiche di alta tecnologia della medicina contemporanea, sensorialità, sensibilità, sensualità, sentimento e ragione

I versi di Rimbaud accompagnano questo percorso sull’intimità sensologica nella cura. Sullo sfondo vi è il tema delle quattro forme della razionalità, che la Cura mette in gioco: razionalità calcolante, immaginativa, sensibile e narrativa. Sarà soprattutto a partire dalla razionalità sensibile, che si misurerà la capacità della Cura, intesa nel paradigma dell’umanesimo clinico, di cogliere l’orizzonte della soggettività malata, ferita. 

Riflessioni che mettono in gioco quella che Edgard Morin chiama la “double pensée”Logos e Pathos, le due ali “dell’angelo” della conoscenza che prepara l’azione. Da una parte ciò che appartiene all’ordine del calcolo, della misura del concetto che separa e distingue, la “raison raisonnante” e dall’altra ciò che appartiene ai sentimenti, alla ragione sensibile (Michel Maffesoli) alla ragione melodica (Maria Zambrano), a quel movimento dell’anima che non separa ma unisce e che cerca e trova corrispondenze. Verranno indagati alcuni fondamentali sensi della conoscenza e le loro duplicità come udire / ascoltare, vedere / guardare, toccare / essere toccato, il sesto senso dell’intuito e il settimo senso dell’atmosferico

Graziano Martignoni 
vicepresidente Fondazione Sasso Corbaro 

_______________________________

PROGRAMMA 

Conferenze 

8:30 Accoglienza 

9:00 Introduzione al convegno | Graziano Martignoni, vicepresidente Fondazione Sasso Corbaro 

9:15 Il senso della cura | Carmine Di Martino, professore ordinario di Filosofia Morale, Università Statale di Milano 

10:00 La cura dei sensi | Bernardino Fantini, professore emerito di Storia della Medicina, Università di Ginevra 

11:15 Il senso della parole che diventano storie | Daniele Finzi Pasca, regista, coreografo e attore (contributo video) 

11:45 Il senso della vista legato all’arte | Manuela Kahn, storica dell’arte 

12:30 La cultura dei sensi: la voce | Ulrike Keil, fisioterapista, formatrice per adulti 


Workshop 

14:30 Ascoltare e sentire | Bernardino Fantini, professore emerito di Storia della Medicina, Università di Ginevra 

Muovere e percepire | Matteo Orefice, BSc, MSc, responsabile servizio di attivazione e riabilitazione, Parco San Rocco 

Sentire e toccare | Carole Haensler, direttrice Museo Villa dei Cedri 

Gustare e assaporare | Ulrike Keil, fisioterapista, formatrice per adulti 


Chiusura della giornata 

16:45 L’atmosferico | Graziano Martignoni, vicepresidente Fondazione Sasso Corbaro 

_______________________________

Il Convegno è aperto sia ai professionisti della salute e della cura, sia al grande pubblico. 
Iscrizione obbligatoria entro il 15 ottobre 2021 a fondazione@sasso-corbaro.ch 
CHF 120.- standing lunch incluso 

Con il patrocinio della COMEC, Commissione di etica clinica dell’Ente Ospedaliero Cantonale 

 

switcher