logo
fondazione_sasso_corbaro_web2
Agenda

Eventi

  • Prendila così: Joan Didion e le Medical Humanities

    Evento pubblico in occasione della Giornata svizzera della lettura ad alta voce

    Mercoledì 18 maggio, dalle 18:00

    Tea Room DEGIO, Via Camminata 4A, Bellinzona

    Accesso libero

    In occasione della quinta Giornata svizzera della lettura ad alta voce, che si terrà il 18 maggio 2022, la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities propone una lettura ad alta voce di testi dell’iconica scrittrice americana che, con Tom Wolfe e Truman Capote, è considerata la massima esponente del “Nuovo Giornalismo” degli anni ’60 e ’70.

    L’evento sarà curato da Nicolò Saverio Centemero, medico presso l’EOC e collaboratore scientifico della Fondazione, che introdurrà agli ospiti la figura di Didion, mettendone in evidenza i legami con le Medical Humanities.

    I testi saranno interpretati e letti ad alta voce da Stella N’Djoku, poetessa e giornalista.

    In occasione della quinta Giornata svizzera della lettura ad alta voce, che si terrà il 18 maggio 2022, la Fondazione Sasso Corbaro per le Medical Humanities propone una lettura ad alta voce di testi dell’iconica scrittrice americana che, con Tom Wolfe e Truman Capote, è considerata la massima esponente del “Nuovo Giornalismo” degli anni ’60 e ’70.

    L’evento sarà curato da Nicolò Saverio Centemero, medico presso l’EOC e collaboratore scientifico della Fondazione, che introdurrà agli ospiti la figura di Didion, mettendone in evidenza i legami con le Medical Humanities.

    I testi saranno interpretati e letti ad alta voce da Stella N’Djoku, poetessa e giornalista.

    Programma
    Programma

  • Porte aperte agli istituti di ricerca di Bellinzona

    Evento pubblico

    Sabato 14 maggio, dalle 10:00 alle 14:00

    Stabile Bios+, Via F. Chiesa 5, 6500 Bellinzona

    Accesso libero

    «Anche nei momenti più delicati, la Ricerca è sempre aperta».

    La Fondazione per l’Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB) e la Fondazione per l’Istituto Oncologico di Ricerca (IOR) sono liete di invitare il pubblico alla giornata di porte aperte degli Istituti di ricerca di Bellinzona, un’occasione unica per visitare i laboratori ed osservare da vicino il lavoro delle ricercatrici e dei ricercatori dell’Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB), dell’Istituto Oncologico di Ricerca (IOR) e dei laboratori di ricerca traslazionale dell’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC).

    «Anche nei momenti più delicati, la Ricerca è sempre aperta».

    La Fondazione per l’Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB) e la Fondazione per l’Istituto Oncologico di Ricerca (IOR) sono liete di invitare il pubblico alla giornata di porte aperte degli Istituti di ricerca di Bellinzona, un’occasione unica per visitare i laboratori ed osservare da vicino il lavoro delle ricercatrici e dei ricercatori dell’Istituto di Ricerca in Biomedicina (IRB), dell’Istituto Oncologico di Ricerca (IOR) e dei laboratori di ricerca traslazionale dell’Ente Ospedaliero Cantonale (EOC).

    Programma
    Programma

  • «La democrazia in Pandemia»: Dialogo con Barbara Stiegler per il 50esimo numero della rivista per le Medical Humanities

    SAVE THE DATE

    Martedì 7 giugno 2022, dalle 18:30

    Audirorium – Campus Ovest – USI

    Accesso libero

    Programma
    Programma

  • I tabù della maternità: dialoghi interdisciplinari tra scrittura, cura e scienza

    I Mercoledì della Fondazione Sasso Corbaro

    9, 23 marzo; 28 aprile; 25 maggio

    in live streaming su Zoom e in diretta su Facebook

    Incontri a cura di Laura Lazzari Vosti

    Il ciclo di incontri intende avviare un dialogo interdisciplinare su alcuni tabù della maternità, fino a poco tempo fa discussi quasi esclusivamente in una prospettiva specialistica e di cura. Da qualche anno si riscontra che infertilità, tecniche di fecondazione assistita, violenza ostetrica e depressione post-parto emergono come veri e propri temi letterari, uscendo dagli ambiti specialistici e disciplinari in cui erano confinati. Ispirandosi alle Medical Humanities e ai Motherhood Studies, i “Mercoledì della Fondazione Sasso Corbaro” pro- pongono una serie di quattro appuntamenti durante i quali di volta in volta una scrittrice discuterà i temi trattati nel suo libro con una figura professionale esperta. Il percorso, proposto in ordine cronologico, segue le tappe verso la maternità – desiderio, concepimento, parto e post-parto – mettendo in luce le sfide e le difficoltà con le quali le donne si trovano confrontate. In un’ottica divulgativa e interdisciplinare, approfondiremo argomenti quali ...

    Incontri a cura di Laura Lazzari Vosti

    Il ciclo di incontri intende avviare un dialogo interdisciplinare su alcuni tabù della maternità, fino a poco tempo fa discussi quasi esclusivamente in una prospettiva specialistica e di cura. Da qualche anno si riscontra che infertilità, tecniche di fecondazione assistita, violenza ostetrica e depressione post-parto emergono come veri e propri temi letterari, uscendo dagli ambiti specialistici e disciplinari in cui erano confinati. Ispirandosi alle Medical Humanities e ai Motherhood Studies, i “Mercoledì della Fondazione Sasso Corbaro” pro- pongono una serie di quattro appuntamenti durante i quali di volta in volta una scrittrice discuterà i temi trattati nel suo libro con una figura professionale esperta. Il percorso, proposto in ordine cronologico, segue le tappe verso la maternità – desiderio, concepimento, parto e post-parto – mettendo in luce le sfide e le difficoltà con le quali le donne si trovano confrontate. In un’ottica divulgativa e interdisciplinare, approfondiremo argomenti quali procreazione medicalmente assistita, CRISPR, violenza ostetrica, trauma e depressione post-parto e discuteremo implicazioni etiche, conseguenze sulla qualità di vita delle madri, possibili cure e soluzioni.

    Continua a leggereChiudi

    Programma
    Programma

    Mercoledì 9 marzo 2022
    In becco alla cicogna! Fertilità e tecniche di fecondazione assistita

    Durante il primo incontro discuteremo desiderio di maternità, infertilità e tec- niche di procreazione assistita con la scrittrice e attrice italiana Eleonora Mazzoni – autrice del romanzo “Le difettose” (Einaudi, 2012; ristampato nel 2021) e del saggio “In becco alla cicogna” (Biglia Blu, 2016) – e con il medico Alessandro Santi, primario al Centro Cantonale di Fertilità di Locarno.

     

    Mercoledì 23 marzo 2022
    In utero: procreazione umana tra etica e progresso scientifico

    Nella seconda serata discuteremo gli scenari presenti, futuri e futuristici in ambito scientifico e indagheremo le loro implicazioni etiche nel campo della fecondazione umana. I nostri ospiti saranno Marta Baiocchi, scrittri- ce e biologa all’Istituto Superiore di Sanità di Roma – autrice del roman- zo “Cento micron” (minimum fax, 2012) e del saggio “In utero” (Sonzogno, 2018) – e il Professor Alberto Bondolfi, Emerito di Etica all’Università diGinevra.

     

    Giovedì 28 aprile 2022
    Volevo andare a partorire in Olanda: violenza ostetrica e trauma da parto

    Nel nostro terzo incontro discuteremo gravidanza, violenza ostetrica e trauma da parto con la docente e scrittrice ticinese Isabella Pelizzari Villa – autrice del saggio autobiografico: “Volevo andare a partorire in Olanda. Storia di un taglio cesareo annunciato” (Tipoprint SA, edizioni Vignalunga Mendrisio, 2018) – e la dottoressa Monya Todesco Bernasconi, primaria di ginecologia e ostetricia all’Ospedale Cantonale di Aarau.

     

    Mercoledì 25 maggio 2022
    Di materno avevo solo il latte: disagio materno e depressione post-parto

    Nella serata conclusiva discuteremo di disagio materno, disturbo da stress post-traumatico, baby-blues e depressione post-parto con la scrittrice Deborah Papisca – autrice del saggio autobiografico: “Di materno avevo solo il latte” (Dalai, 2011; edizione aggiornata: LuoghInteriori, 2021) – e Maria Statti Perugini, psicologa e psicoterapeuta FSP.

  • Aperitivi al Castello: l’era del post-Covid

    I Mercoledì della Fondazione Sasso Corbaro

    29 aprile; 4, 11 e 20 maggio 2022

    Castelgrande, Bellinzona

    A margine dell’esposizione “Le molte facce del contagio” (09.04-06.11.2022, Castelgrande, Bellinzona), la Fondazione Sasso Corbaro e L’Ideatorio dell’Università della Svizzera italiana propongono un ciclo di quattro serate a Castelgrande: che cosa abbiamo imparato dalla pandemia? Che cosa possiamo dire di aver appreso da questo periodo storico appena trascorso? Possiamo dire che parole come libertà, scienza e solidarietà hanno assunto nuovi significati? Ne vogliamo discutere riflettendo tra di noi e con alcuni esperti.

    A margine dell’esposizione “Le molte facce del contagio” (09.04-06.11.2022, Castelgrande, Bellinzona), la Fondazione Sasso Corbaro e L’Ideatorio dell’Università della Svizzera italiana propongono un ciclo di quattro serate a Castelgrande: che cosa abbiamo imparato dalla pandemia? Che cosa possiamo dire di aver appreso da questo periodo storico appena trascorso? Possiamo dire che parole come libertà, scienza e solidarietà hanno assunto nuovi significati? Ne vogliamo discutere riflettendo tra di noi e con alcuni esperti.

    Programma
    Programma

    29.4.2022
    Non è vero ma ci credo
    Negazionismo, complottismo e credenze: dalla peste ad oggi

    Al tempo della peste c’erano già i negazionisti e durante
    la diffusione del primo vaccino contro il vaiolo (200 anni fa) esistevano i movimenti no vax. Sembrano comportamenti innati, presenti in ogni epoca e in ognuno di noi.
    La conoscenza scientifica non è stata capace di cancellarli. Perché?

    Prof. Bernardino Fantini, storico della medicina Prof. Lorenzo Montali, psicologo sociale Moderazione: Martina Malacrida Nembrini

    4.5.2022
    Ce la raccontano giusta?
    Scienza, fiducia e società

    Fino a che punto è giusto limitare la libertà dei singoli in nome della salute pubblica? E come va gestita dagli esperti la sempre presente sfiducia nella scienza?

    Prof.ssa Samia Hurst Majno, bioetica, vice presidente
    della Swiss National Covid-19 Science Task Force
    Prof. Boas Erez, rettore dell’Università della Svizzera italiana Moderazione: Giovanni Pellegri

    11.5.2022
    Tutta colpa dell’uomo?Contagio e natura: una visione globale

    Il periodo che abbiamo appena trascorso ci ha ricordato, in maniera inequivocabile, che la salute umana, la salute animale e la salute dell’ambiente sono intimamente legate. È impensabile curare l’uomo dentro un ambiente malato;

    è utopico combattere le epidemie nei nostri Paesi ignorando le malattie dei Paesi poveri. Quali insegnamenti dal Covid-19?

    Prof. Markus Krienke, filosofo
    Dr. Luca Varani, biologo molecolare Moderazione: Giovanni Pellegri

    20.5.2022
    La società dopo la pandemia
    Sapremo tornare a vivere come prima?

    Ci siamo privati degli abbracci, dei caffè spensierati
    in compagnia, della stretta di mano, del tocco amichevole. Ci siamo mascherati e disinfettati, abbiamo interposto
    una parete di plexiglas tra le persone, perché l’altro – prima della pandemia ritenuto una risorsa – è diventato un possibile pericolo. Che cosa lascerà questa pandemia nei nostri comportamenti? Che cosa sarà la nuova normalità?

    Prof.ssa Francesca Rigotti, filosofa Prof. Sandro Cattacin, sociologo Moderazione: Graziano Martignoni

Formazione

    2020

    18.09.2020

    Curare la notte, curare di notte

    Prendersi cura dei curanti 4

    Cras ullamcorper cursus sodales. Sed sed eros non tortor imperdiet ultrices. Nunc iaculis quam in ipsum mollis, vel porta elit dignissim. Fusce lectus nisi, sodales id erat ac, tincidunt volutpat libero. Vestibulum fringilla mattis diam, vitae accumsan odio fermentum at. Quisque a diam aliquet, accumsan erat sed, volutpat ante. Proin ornare nunc at magna placerat semper. Etiam non nisl iaculis, congue lacus in, rutrum elit. Aenean augue odio, dignissim at placerat nec, vestibulum a elit. Pellentesque eget nisi eget arcu auctor convallis non vel risus. Praesent auctor, mi ac pellentesque cursus, tellus quam porttitor urna, sit amet placerat urna mi non sapien. Curabitur erat erat, aliquam eget ligula a, vestibulum semper metus. Suspendisse nec odio semper, euismod elit laoreet, dictum ante. Proin dignissim sodales ligula vitae luctus. Sed vestibulum, ipsum vel laoreet tristique, tellus nisl tempus nisi, lacinia consectetur tellus felis lobortis tortor. Aliquam nec felis ac est dapibus condimentum.

    ERRORE: Compila i campi obbligatori!